Perché nessuno resti solo, per un Avvento di prossimità

L’iniziativa comune delle Caritas di Cuneo e di Fossano

Nessuno deve rimanere solo e abbandonato in questo drammatico periodo. A partire da quanti vivono accanto, vicino, prossimi a noi. Ecco perché le diocesi di Cuneo e di Fossano richiamano tutta la comunità a vivere un Avvento di prossimità, contribuendo anche economicamente ad aiutare coloro che sono maggiormente in difficoltà: per fare in modo che nessuno resti solo.

“La pandemia Covid-19 sta infierendo nel nostro territorio e ci interpella come persone e come credenti – scrivono le Caritas diocesane illustrando l’iniziativa -. Sono molte le famiglie che stanno soffrendo per le conseguenze di questa situazione. Lutti, isolamenti, paure, ansie, tristezze, chiusure, perdita del lavoro, povertà… Tutti siamo coinvolti e nessuno può dire di esserne fuori. Siamo tutti sulla stessa barca. Noi cristiani però abbiamo il dovere di stare in questa situazione da credenti. Che cosa fare? San Paolo ci ammonisce: ‘Mediante l’amore siate a servizio gli uni degli altri. Tutta la legge infatti trova la sua pienezza in un solo precetto: Amerai il tuo prossimo come te stesso. Portate i pesi gli uni degli altri, così adempirete la legge di Cristo’ (Gal 5,13-14; 6,2)”.

“Ora – continuano i responsabili Caritas – portare i pesi degli altri significa non stare chiusi nel recinto della nostra casa come in un bunker, ma aprire gli occhi e il cuore sulle difficoltà, sulle afflizioni, sulle sofferenze di chi ci sta vicino. Abbiamo un messaggio di speranza e un dovere di carità verso le persone che Dio ha messo sulla nostra strada e che camminano con noi. Come singoli credenti e come comunità cristiane dobbiamo sentirne la responsabilità e inventare un modo di stare vicini, condividere e portare i pesi di chi vive prove difficili”. La richiesta finale è di “contribuire, anche economicamente, per intervenire sulle emergenze più gravi”.

Quanto verrà raccolto tramite le Caritas delle diocesi di Cuneo e di Fossano durante l’Avvento sarà distribuito alle comunità parrocchiali per fronteggiare le emergenze più gravi. Singoli e comunità parrocchiali possono sostenere concretamente la campagna di Avvento con una donazione. Per chi fosse interessato a lasciare un’offerta le coordinate bancarie sono: iban IT52D031111020000000 0004511 intestato a “Fondazione Opere Diocesane Cuneesi – Caritas diocesana di Cuneo” con causale “Donazione Avvento di prossimità”. Altrimenti è possibile anche effettuare l’offerta presso lo sportello Carità della Curia diocesana di Cuneo, in via Amedeo Rossi 28, nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12. Per ulteriori informazioni: 0171.605151 o infocaritas@operediocesicuneo.it.