La Chiesa di Cuneo ha un nuovo diacono permanente

Oggi i chierici del primo grado dell'Ordine sono sette nella Diocesi di Cuneo e cinque nella Diocesi di Fossano

Salvatore Mottola della parrocchia di San Paolo in Cuneo è stato ordinato diacono permanente durante la celebrazione presieduta dal vescovo Piero Delbosco sabato 7 maggio nella Cattedrale di Santa Maria del Bosco in Cuneo. In molti lo hanno accompagnato: la sua famiglia, i presbiteri, i diaconi delle due diocesi e una assemblea attenta e partecipe.

“Non sentirti semplicemente un collaboratore. Sentiti pure corresponsabile dell’intera parrocchia in comunione con i sacerdoti. In particolare sii attento a coloro che sono più fragili e bisognosi di sostegno”. Così il vescovo Piero ha esortato il neo-diacono nell’omelia, riferendosi al Vangelo della Quarta domenica di Pasqua, in cui Gesù si presenta come “Buon pastore”. Salvatore, che lavora in Medicina legale nell’Azienda Sanitaria Locale Cuneo 1, potrà “cogliere nella professione un campo di azione immenso, dando prova di fede e di servizio” perché è proprio nella dedizione, con la più ampia creatività possibile, il luogo dove il diacono diviene sé stesso.

“Dio susciti nella nostra Chiesa belle vocazioni al matrimonio, al sacerdozio ministeriale, al diaconato permanente e alla vita consacrata”, ha concluso il Vescovo.