Dal settore Cultura la parola del mese di giugno: zuccherare

Da attività elementare nella vita quotidiana, zuccherare passa a essere simbolo delle attività culturali, che addolciscono la materialità essenziale e grezza di cui è fatta la vita

La pagina curata da don Giuseppe Pellegrino, Vicario episcopale per la Cultura, propone per la riflessione del mese di giugno la parola zuccherare, con una serie di iniziative e segnalazioni:

  1. la segnalazione del mese riguarda le costruzioni sacre: sulla costruzione di nuove chiese in Italia ci sono spesso critiche severe e giudizi negativi; il libro di Giancarlo Santi “Le architetture sacre del Novecento in Italia” cerca di svolgere una ricerca attenta e differenziata per aiutare a comprendere e valutare meglio;
  2. la rubrica “cantiere del mese” propone la costruzione delle opere parrocchiali “Carlo Acutis” di Gesù Lavoratore in Borgo San Dalmazzo;
  3. l’opera del mese si concentra su “La dolcezza di una madre” rappresentata della Madonna del Latte, un affresco di primo Cinquecento in Madonna dell’Olmo;
  4. nell’Archivio storico diocesano oltre ai documenti ufficiali con relazioni, progetti, atti notarili, contratti e contabilità troviamo anche altro materiale che testimonia risvolti più pratici e concreti della vita ecclesiale: la lettura di queste testimonianze può far risaltare come i nostri predecessori abbiano cercato di addolcire i loro giorni, anche con metodi per noi discutibili;
  5. il libro del mese: l’Esortazione apostolica “La gioia cristiana” di Paolo VI;
  6. l’Ufficio diocesano per i pellegrinaggi e il tempo libero propone un viaggio a Firenze e Ravenna per riscoprire il Sommo Poeta con l’accompagnamento culturale e spirituale di don Martino Pellegrino.

Per saperne di più clicca qui.