Verso l’inizio del Sinodo diocesano di Cuneo e di Fossano, con la proposta di un quinto tema per l’ascolto

Prosegue la consultazione sul territorio delle due diocesi che condurrà alla costituzione dell'Assemblea sinodale diocesana unitaria

I delegati delle parrocchie e delle altre aggregazioni ecclesiali che stanno animando questo tempo di ascolto sono stati invitati alla Celebrazione della Parola venerdì 28 maggio alle ore 20, nella Chiesa Cattedrale di Cuneo durante la quale il vescovo Piero convocherà il Sinodo e costituirà l’Assemblea diocesana, unica per Cuneo e Fossano, tracciandone il percorso che si svilupperà nell’anno pastorale 2021/2022.

Sul sito dedicato www.sinodocuneoefossano.it si possono avere tutti gli aggiornamenti tra cui anche la proposta di un quinto tema sinodale promosso dai fedeli. “Una novità che non era stata prevista in partenza, ma che è frutto del cammino fatto fin qui”, dice don Giuseppe Pellegrino vicario episcopale per la Cultura e membro della Segreteria del sinodo delle diocesi di Cuneo e di Fossano. “Il percorso sinodale può diventare un canale favorevole per raccogliere voci diverse e portare al discernimento comunitario. Fedeli e pastori, piccole e grandi comunità, singoli fedeli e gruppi hanno un’opportunità nel percorso sinodale, che è cammino di Chiesa, nella sinergia di vescovo e fedeli, di delegati sinodali scelti nelle comunità e dei tanti fedeli affezionati o, talvolta, dis-affezionati”. Da qui la proposta di un quinto tema per il sinodo chiesta ai fedeli. “Su che cosa si deve confrontare l’assemblea sinodale? Quale tema deve portare sotto la luce della Parola di Dio e discernere con l’aiuto dello Spirito Santo?” sono le domande che la Segreteria pone alle persone di buona volontà. Non si tratta di un sondaggio di opinioni o di una campagna in favore di cause particolari. La richiesta si pone all’interno del cammino sinodale, ossia di un percorso che porta a convergere su un sentire comune, su interrogativi e speranze che non siano di pochi ma condivisibili da tutti. La ricerca del quinto tema sinodale, nell’intenzione della Segreteria, è di portare a un filo conduttore, una sensibilità comune, un nodo da sciogliere e un legame possibile per rinnovare la passione per il Vangelo nella nostra chiesa locale.

Attraverso il sito ogni fedele può esprimere la propria proposta. In particolare l’invito è rivolto alle comunità parrocchiali, alle comunità religiose, ai gruppi e alle associazioni confrontarsi e offrire la propria proposta mediante i delegati sinodali. Spetterà poi all’assemblea di tutti i delegati sinodali, insieme al vescovo, discernere e offrire orientamenti per affrontare il tema emerso dall’ascolto dei fedeli.

Quasi tutte le parrocchie e le altre aggregazioni hanno già individuato i propri delegati: chi non avesse ancora provveduto lo potrà fare nei prossimi giorni, appena possibile. Il coinvolgimento dei delegati è essenziale per far funzionare il metodo sinodale. Sono loro che insieme ai parroci valutano come portare avanti il tempo di ascolto, per essere poi portavoce di tutti nell’Assemblea sinodale, il vero e proprio Sinodo, che sarà operativa nell’anno pastorale 2021/2022.

Per ogni informazione si può comunque scrivere a segreteria@sinodocuneoefossano.it