Dal settore Cultura la parola del mese di aprile: unire

Unire immagini, parole, musica, corpi può dar vita ad un vero spettacolo o ad un film. Ma il collegamento non viene da sé, va costruito con arte

La pagina curata da don Giuseppe Pellegrino, Vicario episcopale per la Cultura, propone per la riflessione del mese di aprile la parola “Unire”, con una serie di iniziative e segnalazioni:

  1. il progetto che vede come capofila la Fondazione Opere Diocesane Cuneesi dal titolo “Amor mi mosse. Dante in cammino tra Cuneo e le Alpi”: un programma culturale diffuso sul territorio di Cuneo e delle sue valli dalla tarda primavera a fine 2021 per valorizzare l’eredità di Dante Alighieri nel 700° anno dalla sua morte;
  2. il cantiere del mese, con la progettazione dei nuovi impianti tecnologici della chiesa parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria in Cuneo;
  3. l’opera del mese, sul riuso, il rinnovamento e la continuità nella storia dell’arredo della chiesa di Santa Croce in Cuneo;
  4. il progetto di un percorso di arte e fede sui battisteri diocesani, dal titolo “Fonti di acqua viva”;
  5. il libro del mese: un classico medievale “La vite mistica” di San Bonaventura da Bagnoregio;
  6. l’appello dell’Ufficio diocesano per i pellegrinaggi e il tempo libero a realizzare un pellegrinaggio spirituale di preghiera e solidarietà in Croazia.

Per saperne di più clicca qui.