Le reliquie di santa Bernadette Soubirous da Lourdes al Piemonte

Sarà a Torino ed Asti, passando prima per Savona

Grotta di Laurdes-Santuario di Fontanelle

Le tappe del pellegrinaggio nelle diocesi italiane della santa di Lourdes a luglio arriveranno in Piemonte. Precisamente a Torino da mercoledì 24 a sabato 27 e ad Asti da sabato 27 a martedì 30, passando prima per Savona da domenica 21 a mercoledì 24 luglio.

Il pellegrinaggio europeo è stato pensato per il 175° anniversario della nascita e il 140° della morte della santa. Bernadette ha ricevuto la Beatificazione nel 1925 e la Canonizzazione nel 1933 durante il pontificato di Pio XI. È la santa protettrice degli ammalati e la patrona di Lourdes, è venerata dalla Chiesa il 16 aprile.

A Torino saranno esposte nella parrocchia della Gran Madre che sarà aperta a partire dalle 6 del mattino con ingresso libero senza prenotazione (per il programma clicca qui).

Il viaggio della santa in Italia tocca 34 le diocesi, di cui quattro Piemontesi: sono già state ad aprile ad Alessandria e a maggio a Vercelli, ora saranno a Torino ed Asti. Sono arrivate mercoledì 24 aprile all’aeroporto di Orio al Serio, con un volo in arrivo da Lourdes, alle 11.15 del mattino. Le reliquie della religiosa e mistica francese sono poi trasferite via terra nella diocesi di Alessandria, dove è iniziato il pellegrinaggio italiano.

Santa Bernadette Soubirous nacque a Lourdes il 7 gennaio del 1844. La giovane santa è conosciuta particolarmente per le apparizioni avvenute all’età di 14 anni. L’11 febbraio del 1858 Bernadette insieme alla sorella e a un’amica andò a raccogliere legna da ardere in un boschetto nei pressi della grotta di Massabielle. In quella grotta Bernadette ebbe la prima visione. Apparve per la prima volta la “signora”, che nell’apparizione del 25 marzo 1858 le rivelerà: «Io sono l’Immacolata Concezione». Erano passati quattro anni da quando papa Pio IX aveva stabilito il dogma dell’Immacolata concezione. Il dogma affermava che Maria era la sola, tra gli esseri umani vissuti, ad essere nata senza peccato originale.

Durante la nona apparizione la Vergine Maria chiese a Bernadette di bere dalla sorgente presente sotto la roccia. La giovane fece come le era stato detto e scavò nella terra alla ricerca dell’acqua. Il giorno seguente l’acqua iniziò a fluire. Da quel momento molti fedeli seguirono l’esempio di Beradette bevendo dalla miracolosa sorgente. Dal giorno in cui la Santa portò alla luce la sorgente, si verificarono 69 guarigioni classificate come inspiegabili dalla commissione medica di Lourdes.